Trasloco fastweb per aziende e privati: come funziona, costi e tempistiche


Cambiare casa comporta non solo il trasloco di mobili ed effetti personali, ma anche il trasferimento delle utenze nel caso in cui non si vogliano stipulare nuovi contratti con altre compagnie. L’adsl soprattutto è uno di quei casi in cui, se ci troviamo bene con l’azienda che abbiamo scelto, possiamo chiedere di trasferire l’utenza in una sede diversa da quella che abbiamo tenuto fino ad oggi. Ogni azienda ha le sue regole, chi prevede comunque costi aggiuntivi e chi ha diversi tempi di gestione in base al contratto scelto. Per quanto riguarda Fastweb, la compagnia è molto chiara nelle procedure che bisogna adottare per traslocare la linea.

Come trasferire il servizio

Per portarsi dietro la linea innanzitutto è necessario fare richiesta direttamente a Fastweb tramite app o sito ufficiale. Bisogna agire in tempo, almeno 50 giorni prima, verificando la disponibilità della linea nella nuova abitazione e compilando il modulo online. Il modulo si trova nell’area clienti fastweb a cui si può accedere tramite username e pwd, va compilato in ogni sua parte con i dati personali, la sede collegata e l’indirizzo della nuova sede.

Una volta inoltrata la domanda via fax o via raccomandata all’indirizzo scritto sulla carta intestata, un operatore contatterà l’utente per stabilire costi e tempistiche del passaggio. L’area clienti permette di seguire in tempo reale lo stato di avanzamento della richiesta e di verificare che le tempistiche previste siano rispettate. Il trasloco può avvenire solo se non sono presenti pagamenti insoluti, in caso contrario è necessario prima saldare tutte le fatture arretrate.

Costi

Trasferire il servizio ha un importo fisso di 71,16€. Questa cifra riguarda il contratto semplice, nel caso in cui sia presente anche un abbonamento Sky, si devono aggiungere altri costi che possono essere reperiti sul sito ufficiale Sky (variano in base al programma che abbiamo scelto). L’offerta commerciale per cui abbiamo optato all’inizio dovrebbe essere mantenuta insieme all’eventuale numero di telefono fisso ma se così non fosse, l’operatore ce lo comunicherà in fase di chiamata post-ricezione del modulo.

Se non sono previsti cambiamenti, il modem resterà lo stesso già in nostro possesso, per cui non dovremo riconsegnarlo ma portarlo nella nuova casa. La cifra di 71 euro viene scontata se si è iscritti a Live Fast mentre viene ridotta della metà se si è iscritti a 4+. Per i clienti 10+ questo contributo non viene richiesto, quindi è assolutamente gratis.

Tempistiche

A parte la richiesta che come abbiamo visto deve essere fatta almeno 50 giorni prima, in base alla tecnologia che dobbiamo traslocare, i tempi previsti sono i seguenti:

  • Fibra Fastweb fino a 100 Mega 25 giorni
  • Fibra misto rame fino a 100 Mega 40 giorni
  • Fibra misto rame fino a 200 Mega 40 giorni
  • Fibra Fastweb fino a 1 Gigabit al secondo 40 giorni
  • ADSL rame fino a 20 Mega 40 giorni
  • ADSL rame fuori rete Fastweb fino a 20 Mega 50 giorni

Se dall’area clienti notiamo che Fastweb non rispetta le tempistiche previste, possiamo contattare l’assistenza che provvederà, oltre a sollecitare l’attivazione, anche al rimborso dei giorni di ritardo sul conto Fastweb dell’utente.

Nulla va perso dunque: la compagnia di solito è puntuale, ma se così non dovesse essere, potremo sfruttare di sconti sulle bollette future. Per tamponare momentaneamente l’assenza di linea, se abbiamo una Sim Fastweb, possiamo usufruire del servizio Wowfi, una rete wifi libera che possiamo utilizzare tramite la app. Ci sono diversi punti della città in cui possiamo connetterci gratuitamente senza consumare Giga, è sufficiente collegarsi su https://www.fastweb.it/wowfi/ , ed inserire l’indirizzo e la città per vedere tutti i punti di accesso disponibili.

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.