Trasloco sky: cos’è, come funziona, costi e tempistiche


Se stai per cambiare casa saprai già che oltre al trasloco dei mobili dovrai spostare anche tutte le utenze. Molte aziende prevedono già tra i loro servizi la possibilità di tenere il proprio contratto trasferendolo semplicemente da un’abitazione all’altra senza modifiche particolari. E’ il caso di Sky, che offre a tutti i suoi clienti un trasloco completo del proprio abbonamento semplicemente pagando un’unica quota fissa. Il servizio non richiede particolari requisiti o burocrazie, ma è facilmente prenotabile sul sito ufficiale della compagnia.

Come traslocare Sky

Innanzitutto dobbiamo sincerarci che tutti gli apparati in nostro possesso siano integri e funzionanti. Il servizio “Trasloco Sky” infatti, prevede lo spostamento dei dispositivi da una sede all’altra senza fornirne di nuovi. Una volta che siamo certi di avere tutto, possiamo prenotare il servizio connettendoci sul sito ufficiale. Alla voce apposita presente nel nostro account, possiamo compilare un form con tutti i nostri dati (nome cognome, codice fiscale e numero di telefono) e fare la richiesta.

A questo punto verremo contattati da un operatore che fisserà un appuntamento con un tecnico. Se siamo clienti Fastweb, il servizio è richiedibile anche tramite la pagina MyFastpage, mentre se abbiamo un contratto con TIM dovremo rivolgerci direttamente al 187. In questo ultimo caso è ovvio che dovremo portare nella nuova casa anche l’attivazione con questa compagnia telefonica, che dovrà già essere presente quando traslocheremo Sky.

Come funziona

Trasloca Sky è fattibile solo se non siamo morosi, in questo caso dovremo prima saldare tutte le fatture insolute. Il tecnico, nel giorno stabilito, preleverà gli impianti che abbiamo e li collegherà al nuovo indirizzo, in modalità standard. Per quanto riguarda i servizi aggiuntivi come antenne satellitari o canalizzazioni, bisognerà considerare costi accessori oltre alla quota prevista per il servizio.

Nel caso in cui sia già presente un impianto nella nuova casa, l’intervento del tecnico potrebbe non essere necessario, in quando dovrebbe essere sufficiente collegare il nostro decoder, ma, in caso di malfunzionamenti, dovremo per forza contattare l’assistenza. Col trasloco Sky sono inclusi 15 giorni di prova gratuita di tutti i pacchetti, per permettere al cliente di testare abbonamenti diversi ed eventualmente personalizzare il proprio contratto. Al termine del periodo di prova, i pacchetti si disattiveranno automaticamente.

Costi e tempistiche

Per evitare intoppi e ritrovarci senza servizio, è necessario effettuare la richiesta sul sito almeno 15 giorni del giorno previsto per il collegamento. In questo modo non perderemo neanche un giorno di visione e non dovremo patire mancanze ed inconvenienti. E’ consigliabile comunque prendersi qualche giorno in più in caso di imprevisti che sono molto rari. La compagnia infatti non stacca mai il servizio, nemmeno durante le fasi di trasloco, proprio per garantire il rispetto delle tempistiche.

Per quanto riguarda i costi, la quota una tantum è di 70 euro e riguarda semplicemente lo spostamento dei dispositivi,senza alcuna modifica all’abbonamento a parte i 15 giorni di prova dei pacchetti completi. Ai 70 euro, come già detto, vanno aggiunti eventuali lavori tecnici che saranno preventivati dall’assistenza al momento della richiesta (o dal tecnico stesso se non li avrete segnalati prima).

Sconti

Sono previsti sconti per i clienti storici di Sky. Chi è abbonato da più di 10 anni con Extra per esempio, può usufruire di una tariffa speciale pagando 35 euro invece di 70 (esattamente il 50% in meno). Questo sconto può essere richiesto solo una volta nell’arco dell’anno, quindi se facciamo due traslochi in meno di 12 mesi, uno lo pagheremo 35 euro mentre l’altro resterà alla quota normale di 70 euro. E’ necessario segnalare la richiesta di sconto all’assistenza che verificherà l’idoneità all’agevolazione.

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.