Come effettuare un trasloco facile


Il trasloco è una delle fonti di stress, più riconosciute degli ultimi anni, a causa di molti fattori determinanti che imprigionano la propria mente e non si riesce a trovare un inizio ed una fine. 

Le cause di questo stress, possono essere molteplici, ma tra i più ricorrenti troviamo:

  • disorganizzazione
  • paura di spostarsi in un posto nuovo
  • il cambiamento totale
  • paura di non adattarsi
  • fragilità emotiva
  • pigrizia

Per cercare di ottimizzare al meglio il disagio e poter fare un trasloco facile e veloce, esistono delle piccole e semplici regole, che possono trasformare questo episodio in qualcosa di divertente ed appagante, anche per il futuro prossimo.

I consigli per effettuare un trasloco facile

Per semplificare al massimo l’esperienza del trasloco e trasformarlo in un evento felice, bisogna prima di tutto pensare al cambiamento che si sta facendo: che sia per necessità, dovere o piacere questo deve trasformarsi in una proiezione felice del proprio futuro. Molte persone non amano il cambiamento e scatenano delle forti reazioni di stress emotivo. Il cambiamento è sempre una novità favorevole per la nostra vita e, cominciare a pensare positivo non farà altro che migliorarla.

Per essere ancora più felici di fare un trasloco, sarebbe ottimale seguire alcune semplici regole, da attuare anticipatamente.

Scegliere e buttare

E’ di sicuro il primo step da attuare, anticipatamente al trasloco. Verificare quali sono gli oggetti che si desidera tenere e quali quelli che non si porteranno nella nuova casa. Valutate al meglio e considerate sempre se andate a vivere con qualcuno, se avrete dello spazio e se quell’oggetto sia o meno indispensabile per la propria vita. Potrebbe essere anche una scusa, per liberarsi finalmente di alcune cianfrusaglie tenute in cantina o in un angolo dell’armadio da anni.
Organizza un metodo mettendo da una parte ciò che è da tenere, da un’altra da buttare e una terza parte regalare/vendere.

Preparare gli scatoloni

Secondo step, anche questo fatto molto anticipatamente alla data effettiva del trasloco. Prima di tutto, scegliete gli scatoloni, che devono essere di varia misura e poter contenere tutti i vostri oggetti. Non ponetevi limiti e approvvigionatevi di molti scatoloni. Non siete obbligati ad acquistarli, potete chiedere ai supermercati e negozi vicino a casa, se possono consegnarvi gli scatoloni da loro inutilizzati.

Cominciate ad inscatolare tutti i vostri oggetti, preferibilmente “per argomento”: scarpe con scarpe, abiti con abiti, libri con libri. Una volta riempiti e chiusi, scrivete sopra con un pennarello, il contenuto di ciascuno, così da facilitarvi la vita nella casa nuova. Chiedi aiuto ai tuoi amici per spostare gli scatoloni nella nuova casa o affidati agli esperti del settore. Sempre per tempo, ma all’ultimo momento.

Utenze ed allacci

Anche in questo caso è necessario muoversi per tempo, contattando le ditte che si occupano delle varie utenze, al fine di poter effettuare le varie disdette relative alla casa che si lascia e i riallacci nella casa nuova. Sarebbe spiacevole, una volta terminato il trasloco, ritrovarsi senza luce o gas per non aver agito in tempo utile.

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.