Come traslocare il magazzino di un’azienda


Il trasloco di un magazzino aziendale è piu delicato rispetto ad un trasloco privato, perché quello aziendale comprende anche scaffalature, apparati tecnologici, archivi ecc. Il trasloco quindi, deve essere fatto con l’impiego di mezzi specifici e con una pianificazione efficiente. Vediamo come.

Pianificazione

Quando un’azienda deve traslocare è importante che avvenga nel minor tempo possibile, per tornare subito operativa. Per questo motivo, la pianificazione è una delle fasi più importanti. Bisogna calcolare i tempi, i costi e il numero di oggetti da spostare. Il più delle volte, le aziende si rivolgono ad imprese specializzate nei traslochi aziendali, sia per l’organizzazione che per le fasi pratiche. Normalmente, dopo la prima fase di pianificazione, si passa all’imballaggio dei mobili e degli apparati tecnologici.

Trasporto adeguato

La parte del trasloco aziendale più complessa può essere quella del trasferimento dei macchinari più fragili, che solitamente manca nei traslochi privati. Le imprese di traslochi specializzate, per spostare strumenti fragili, usano furgoni imbottiti che possono essere di varie dimensioni. Ci sono aziende che trasportano computer e attrezzature tecnologiche, ma potrebbero esserci anche oggetti di grande valore, come casseforti o opere d’arte. Quando si spostano oggetti di valore è consigliabile stipulare una polizza assicurativa, che possa coprire i danni agli oggetti o persone, nella fase del trasloco.

È possibile anche che le imprese di traslochi utilizzino piattaforme aeree, che rendono il trasloco più agevole, soprattutto se l’azienda non ha la propria sede al piano terra. Una volta terminato il trasloco, l’impresa si occuperà di disimballare gli oggetti e di riporre il tutto come richiesto dall’azienda.

COME SCEGLIERE LA DITTA DI TRASLOCHI

La scelta della ditta di traslochi è un’operazione da non sottovalutare. La professionalità, infatti, è un requisito fondamentale, perché il lavoro sia fatto al meglio, soprattutto per un’azienda. Qualche consiglio per scegliere la ditta giusta:

Meglio confrontare
Se l’azienda vuole essere certa di aver scelto bene la ditta di traslochi, è meglio non accontentarsi della prima proposta, ma confrontare varie offerte. Oggi si possono richiedere anche preventivi ed informazioni on line.

I permessi necessari
Un’impresa affidabile, prima di tutto rispetta la legge, per effettuare un trasloco sono necessarie alcune autorizzazioni, tra cui:

  1. Iscrizione all’albo dei trasportatori valido in tutto il territorio italiano.
  2. Registrazione presso la Camera di Commercio provinciale
  3. Partita iva.

Altre certificazioni aggiuntive possono essere:

  1. Iscrizione all’A.I.T.I. (Associazione Imprese Traslocatori Italiani).
  2. Certificazioni internazionali.
Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.